venerdì 23 febbraio 2018

Diario di viaggio in Irlanda (IV parte - maggio 2017)


Ed eccoci giunti ad un'altra tappa del nostro viaggio dedicata alla scoperta  di una delle zone più spettacolari del Paese lungo la penisola di Iveragh. Duecento chilometri di indimenticabili paesaggi da fiaba che compongono il Ring of Kerry. Siamo partiti da Tralee,   una città capoluogo della contea di Kerry,   il cui  nome è legato al  famoso Festival delle Rose che trae  ispirazione da una Ballata risalente al XIX secolo e dedicata ad una giovane donna di nome Mary O'Connor che, per la sua straordinaria bellezza,  fu chiamata "The Rose of Tralee". 
Vi riporto il testo della ballata ed un video in cui la ballata viene cantata.
The Rose of Tralee Lirycs
The pale moon was rising above the green mountain
The sun was declining beneath the blue sea
When I strayed with my love to the pure crystal fountain
That stands in beautiful vale of Tralee.
She was lovely and fair as the rose of the summer
Yet, ‘twas not her beauty alone that won me
Oh no! ‘Twas the the truth in her eye ever beaming
That made me love Mary, the Rose of Tralee.
The cool shades of evening their mantle were spreading
And Mary all smiling was listening to me
The moon through the valley her pale rays was shedding
When I won the heart of the Rose of Tralee.
Though lovely and fair as the rose of the summer
Yet, ‘twas not her beauty alone that won me
Oh no! ‘Twas the the truth in her eye ever beaming
That made me love Mary, the Rose of Tralee.



Iveragh è la più grande delle cinque penisole dell'Irlanda sud- occidentale ed anche di tutta l'Irlanda. Il turismo è molto diffuso grazie al clima particolarmente mite.
Ed ecco alcuni paesaggi  che ho voluto immortalare con la mia macchina fotografica. Alcune foto sono state scattate dal pullman.












Nel pomeriggio siamo arrivati   al Parco di Killarney e, passeggiando per circa mezz'ora nel bosco, abbiamo raggiunto le cascate di Torc.



Poi  abbiamo visitato la Muckross House, nobile residenza elisabettiana adibita a museo, circondata da magnifici boschi e giardini e dal lago omonimo.










Qui potete leggere le puntate precedenti:
https://erikanapoletano.blogspot.it/2018/01/diario-di-viaggio-in-irlanda-i-parte.html
http://erikanapoletano.blogspot.it/2018/01/diario-di-viaggio-in-irlanda-ii-parte.html
http://erikanapoletano.blogspot.it/2018/02/diario-di-viaggio-in-irlanda-iii-parte.html

A presto!!!!


lunedì 19 febbraio 2018

Klimt Experience a Roma

Non solo a Milano e a Firenze, Klimt Experience è giunto anche a Roma. Fino al 10 giugno potrete rivivere la vita, le figure ed i paesaggi di questo grande artista viennese attraverso una rappresentazione multimediale immersiva. Klimt experience mi ha fatto provare delle emozioni particolari attraverso una full immersion  in un mondo simbolico, sensuale. Notevole l'impatto delle 700 immagini della mostra e delle ricostruzioni 3D della Vienna dei primi del '900. Tutte le immagini sono riprodotte dai proiettori laser del sistema Matrix X-Dimension. Nell'ultima sala  si possono utilizzare gli Oculus Samsung Gear VR che vengono proposti per la prima volta al mondo. La app consente di entrare all'interno di quattro celebri opere di Klimt percependone, in modo tridimensionale,  ogni dettaglio figurativo e cromatico.

La mostra si tiene presso La Sala delle Donne-Complesso Monumentale  San Giovanni-Addolorata in Piazza San Giovanni in Laterano, 74. Potreste prendere il bus 714 da Termini e scendere a San Giovanni in Laterano, proprio davanti all'ospedale. La mostra è alle spalle   della fermata. 
Orario:
tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30 
Ci sono diverse tipologie di sconti per i biglietti d'ingresso.
Io ho fruito dello sconto Trenitalia Frecce con cui abbiamo pagato un solo  biglietto per due persone.
Vi lascio un breve mio  filmato.